Regole della gara

Art 1.
Tradeinn International Triathlon 140.6INN si svolgerà domenica X da Xh. La partenza avverrà alla Platja Gran di Platja de Aro e l´arrivo al Pavelló Municipal d´Esports di Platja de Aro.

Art 2.
La manifestazione è aperta a tutte le persone che abbiano compiuto 18 anni prima del giorno della manifestazione.

Art 3.
La gara consisterà in tre segmenti da completare in un tempo limite di 16 ore, su distanza lunga. A media distanza avrete 8:30 ore.

Sulla lunga distanza:
Nuoto: L´atleta deve raggiungere il T1 prima di 2 ore dall´inizio della gara.
Ciclismo: L´atleta deve arrivare al T2 prima delle 11h dall´inizio della gara.
Arrivo: L´atleta deve arrivare al traguardo prima delle 16h dall´inizio della gara.

In media distanza:
Nuoto:l´atleta deve arrivare al T1 entro 1 ora dall´inizio della gara..
Ciclismo: L´atleta deve raggiungere il T2 in 4:30, questo tempo è la somma di nuoto + T1 + ciclismo.
Corsa: L´atleta avrà 7 ore per raggiungere il traguardo dopo aver completato i 3 segmenti + le transizioni.
Il delegato tecnico può modificare i diversi orari di chiusura se le circostanze lo richiedono.
Art 4.
Solo gli atleti che completano le distanze complete dei tre segmenti entro il tempo stabilito saranno considerati ´finisher´ e appariranno nelle classifiche ufficiali.

Art 4.
Solo gli atleti che completano le distanze complete dei tre segmenti entro il tempo stabilito saranno considerati ´´finisher´´ e appariranno nelle classifiche ufficiali.

Art 5.
Il corso sarà adeguatamente segnalato in ogni suo segmento.

Il tratto a nuoto sarà segnalato da boe e guidato dai kayak dell´organizzazione. Il segmento ciclistico sarà segnalato. Il segmento di corsa sarà segnalato.

Art 6.
Ogni partecipante deve portare con sé un chip di cronometraggio. In caso di perdita del chip durante la gara, l´atleta deve informare il funzionario al punto di controllo successivo. Non indossare il chip personale durante il gare, o scambiare il chip assegnato a un atleta con quello di un altro atleta sarà causa di squalifica.

Art 7.
I pettorali non possono essere tagliati o piegati e devono essere perfettamente visibili quando il loro uso è obbligatorio. Il loro utilizzo nei diversi segmenti è regolato come segue: Nel segmento di nuoto, il pettorale deve essere segnato sulla cuffia. Questo verrà segnalato al momento della consegna dei pettorali di gara. È consentito inserire il pettorale in acqua purché l´atleta indossi la muta quando è consentito (il pettorale è sempre posto sotto la muta e non sarà visibile durante questo segmento). Nel segmento ciclistico, il numero di pettorale deve essere riportato sulla bicicletta e sul casco mediante adesivi forniti dall´organizzazione. Questi adesivi saranno forniti al momento della consegna dei pettorali. L´uso del pettorale è obbligatorio in tutte le gare. Deve essere visibile dalla parte posteriore dell´atleta.Nel segmento di corsa, il pettorale deve essere indossato davanti alla vita dell´atleta. Il pettorale di gara sarà fornito al momento della distribuzione dei pettorali.

Art 8.
Nessuno può partecipare alla gara senza essere iscritto. Il prezzo e le condizioni di iscrizione sono indicati nella sezione ´iscrizione´.

Art. 9.
Nessuna persona può iscriversi dopo la fine del periodo di registrazione. Scadenza: data X alle ore X.

Art 10.
Gli organizzatori possono modificare il percorso per motivi indipendenti dalla loro volontà e/o per cause di forza maggiore.

Art 11.
Gli organizzatori rimborseranno l´intero importo della quota di iscrizione in caso di annullamento della gara.

Art 12.
In caso di modifica della data della gara, gli atleti potranno scegliere tra la partecipazione nella nuova data o il rimborso della quota di iscrizione.

Art 13.
Le condizioni di rimborso in caso di annullamento della partecipazione da parte dell´atleta sono indicate nella sezione ´annullamenti´.

Art 14.
I premi e le classifiche della gara sono spiegati nella sezione ´premi´.

Art. 15. REGOLAMENTO DEL NUOTO
L´atleta può nuotare in qualsiasi bracciata desideri. Può camminare o correre lungo il fondo, all´inizio e alla fine, ma solo prima e/o dopo il segnale (boa o barca) che indica l´inizio del segmento di nuoto. Può sostare dove si trova o accanto alle boe o ai gavitelli posti lungo il percorso, ma non può usarli per avanzare. L´atleta deve seguire il percorso segnato dall´Organizzatore. L´atleta non può ricevere assistenza esterna. In caso di emergenza, l´atleta deve alzare il braccio e chiedere assistenza. Una volta assistito, l´atleta deve ritirarsi dalla gara. Gli atleti devono mantenere il loro spazio in acqua mostrando sempre una condotta sportiva: quando gli atleti entrano accidentalmente in contatto durante il segmento di nuoto e poi si spostano immediatamente, non stanno commettendo un´infrazione. Quando gli atleti entrano in contatto durante il segmento di nuoto e l´atleta continua a ostacolare il progresso di un altro atleta senza fare uno sforzo per spostarsi, incorre in una penalità di tempo. Individuare deliberatamente un atleta per ostacolare i progressi, ottenere un vantaggio sleale e potenzialmente causare danni comporterà la squalifica e potrà essere deferito alla Commissione Disciplinare Giurisdizionale per le Competizioni e lo Sport.

L´uso del neoprene è obbligatorio a temperature dell´acqua inferiori a 15,9ºC. A temperature più elevate, l´uso del neoprene è facoltativo. Al di sopra dei 24,6°C è vietato l´uso del neoprene. Questa regola termina con la fascia di età 45-49 anni.Nelle fasce d´età tra i 50 e i 54 anni, il neoprene è consentito indipendentemente dalla temperatura ed è obbligatorio al di sotto dei 15,9ºC.Prima di accedere alla partenza, il partecipante deve aver attraversato l´area di transizione per effettuare il check-in. L´orario di apertura delle casse sarà di X ore. La partenza avverrà da terra sulla base di un segnale acustico.
In caso di condizioni meteorologiche estreme come vento forte, pioggia intensa, correnti, ecc. il Delegato Tecnico e/o il Delegato Medico possono decidere la lunghezza del segmento di nuoto e l´uso o meno della muta. La decisione finale sarà presa un´ora (1) prima della partenza e sarà comunicata in modo chiaro ed esplicito agli atleti.Il partecipante deve indossare il chip all´altezza della caviglia sinistra e non deve essere coperto dal neoprene, nel caso in cui decida di indossarlo (il neoprene). Il chip e il porta chip sono forniti dall´organizzazione e il partecipante li troverà nel suo spazio riservato nella scatola.
È obbligatorio indossare la cuffia dell´organizzazione.Alla partenza dell´elite, un funzionario sarà incaricato di dirigere i partecipanti verso l´area di partenza uno per uno.La partenza del GGEE avverrà in modalità ´´rolliing start´´, a seconda del tempo approssimativo necessario per percorrere i 3800 metri della Long Distance o i 1900 metri della Middle Distance.
È vietato l´uso di ausili per il nuoto come pinne, palette, attrezzature per immersioni, calze, guanti, dispositivi di galleggiamento, calzini (ad eccezione dei casi in cui è obbligatorio l´uso del neoprene), boccagli, dispositivi di sicurezza gonfiabili se utilizzati, per motivi di sicurezza dell´atleta, gli Ufficiali di gara possono chiedere a un atleta di rimuovere spille, anelli e collari (cioè qualsiasi oggetto che possa essere considerato pericoloso).

Art 16. REGOLE DI CICLISMO
Il partecipante deve indossare il chip all´altezza della caviglia sinistra. La distanza totale del segmento ciclistico sarà di 180 km per il percorso lungo e di 90 km per il percorso medio. Gli organizzatori si riservano il diritto di apportare qualsiasi variazione al percorso per motivi di sicurezza.Lungo il percorso possono essere collocati punti di controllo del chip. La mancanza di tutte le letture ai vari punti di controllo comporterà la di squalifica.

Drafting
Zona di Drafting per le gare di media e lunga distanza:
la zona di pescaggio sarà di dodici (12) metri lineari dall´estremità della ruota anteriore.ruota anteriore. Un atleta può entrare nella zona di pescaggio di un altro atleta per superarlo. Questa manovra deve essere effettuata entro un massimo di 25secondi. Se si verifica più di un tentativo consecutivo di sorpasso non riuscito, si può incorrere in una penalità di stesura.
Zona di drafting rispetto alle moto:
la zona di manovra dietro le moto deve essere di dodici (12) metri lineari.

Zona di drafting rispetto ai veicoli:
la zona di sorpasso dietro a qualsiasi veicolo sull´intera pista ciclabile deve essere di trentacinque (35) metri lineari.metri lineari.

Un atleta può entrare nella zona di abbinamento di un altro atleta nelle seguenti circostanze: se l´atleta entra nella zona di abbinamento e si muove attraverso la zona di abbinamento per superare altri atleti entro il tempo assegnato/permesso, per motivi di sicurezza, 100 metri prima di un punto di ristoro, all´ingresso o all´uscita di un´area di transizione, nelle curve strette e infine nelle aree autorizzate dal Delegato Tecnico.

Sanzioni per la Drafting
Lunghe distanze e medie distanze 5 min.Il mancato arresto nell´area di rigore comporterà la squalifica dell´atleta.Tre penalità di stesura nella Lunga Distanza o nella Media Distanza comporteranno la squalifica dell´atleta.Le infrazioni drafting non possono essere impugnate.
Il casco deve essere certificato per l´uso in bicicletta. L´uso del casco: deve essere ben allacciato e montato correttamente sulla testa dell´atleta, nel modo in cui è stato utilizzato.correttamente allacciati e correttamente montati sulla testa dell´atleta in ogni momento di contatto con la bicicletta; pertanto, è obbligatorio da prima di prendere la bicicletta fino a dopo averla lasciata indopo aver lasciato la bicicletta nell´area di transizione. Questo include l´intero segmento ciclistico e le corse attraverso le aree di transizione a contatto con la bicicletta. Gli indumenti indossati sotto il casco non possono influire sulla vestibilità del casco sulla testa dell´atleta. Se l´atleta rimuove la bicicletta dal percorso per disorientamento, motivi di sicurezza, riparazione della bicicletta, ecc. Allo stesso modo, deve assicurarsi di averla allacciata correttamente prima di rientrare nel circuito.

Oggetti non ammessi: cuffie, contenitori di vetro o telefoni. L´uso di questi ultimi comporterà la squalifica dell´atleta.

Art. 17. REGOLE DI CORSA
Il partecipante deve indossare il chip all´altezza della caviglia sinistra. La distanza totale del segmento di corsa sarà di 42 km nel percorso lungo e di 21 km nel percorso medio, suddivisi in giri, se richiesto dalle dimensioni del circuito. Gli organizzatori si riservano il diritto di apportare qualsiasi variazione al percorso per motivi di sicurezza.Lungo il percorso possono essere presenti punti di controllo chip e giri. La mancanza di tutte le letture ai vari punti di controllo è motivo di squalifica.

L´atleta può correre o camminare. Il pettorale deve essere visibile davanti all´atleta nelle gare in cui è obbligatorio. Non può gattonare. Non può correre a torso nudo. Non può correre con il casco. Non è consentito utilizzare recinzioni, pali, alberi o altri elementi fissi per facilitare le svolte in curva. Non possono essere accompagnati da altre persone non in gara (allenatori, accompagnatori, familiari, amici, ecc.) lungo il percorso.
La responsabilità di rimanere sul percorso è dell´atleta. Qualsiasi atleta che, a giudizio del Delegato Tecnico o del Delegato Medico, mostri segni di pericolo per sé o per gli altri, deve essere ritirato dalla competizione. Gli atleti non possono tagliare il traguardo accompagnati da persone che non partecipano alla gara.

Oggetti non ammessi: cuffie, contenitori di vetro, telefoni, videocamere e infine stampelle, bastoni o qualsiasi altro dispositivo che aiuti a progredire spingendo o tirando con le braccia. Il loro utilizzo comporterà la squalifica dell´atleta.

Art 18. RINFRESCHI
Sul circuito ciclistico saranno allestiti X punti di ristoro. Ci saranno X punti di ristoro liquidi e X punti di ristoro solidi. Sul circuito di corsa saranno allestiti X punti di ristoro. Questi saranno solidi e liquidi.Nei settori ciclismo e podismo saranno allestiti appositi punti di ristoro, che dovranno essere forniti da un volontario e non da una persona esterna all´organizzazione.

Art. 19. COMPORTAMENTO DEGLI ATLETI
Mostrare sempre un comportamento sportivo corretto. Siate responsabili della vostra sicurezza e di quella degli altri atleti. Conoscere i corsi e seguirli. Rispettare le indicazioni e le istruzioni dei funzionari. Trattare gli altri atleti, gli ufficiali di gara, i volontari e gli spettatori con rispetto e cortesia.spettatori. Evitare l´uso di un linguaggio offensivo. Rispettare l´ambiente dell´area in cui si svolge la gara, non abbandonando o lanciando oggetti o agendo in modo aggressivo nei confronti dell´ambiente. Il lancio di oggetti al di fuori dell´area stabilita può comportare una penalità o una squalifica, se necessario.

Assistenza esterna: gli atleti che partecipano alla stessa gara POSSONO fornirsi assistenza reciproca con accessori quali, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, prodotti per l´alimentazione e bevande dopo ogni ristoro e pompe di gonfiaggio, tubolari, camere d´aria e materiali per la riparazione delle forature. Gli atleti NON possono fornire alcun equipaggiamento ´essenziale´ a un altro atleta che partecipa alla stessa gara durante lo svolgimento della stessa. Questo include, ma non solo, la bicicletta (l´intera bicicletta), il telaio, le ruote e il casco. La sanzione sarà la squalifica di entrambi gli atleti. Gli atleti possono fornire altro equipaggiamento agli atleti che partecipano alla stessa gara, purché l´atleta che lo dona possa continuare a gareggiare (cioè l´atleta può lasciare l´equipaggiamento, purché ciò non gli impedisca di continuare a gareggiare).

Doping: gli organizzatori possono effettuare test ´antidoping´ su qualsiasi atleta al termine dell´evento. Il doping sarà sanzionato con la squalifica e il divieto a vita di partecipare alla gara.

Art 20. SALUTE
Per poter gareggiare, gli atleti devono essere in ottima salute. La loro salute e il loro benessere sono di fondamentale importanza. All´inizio di una gara, gli atleti dichiarano di essere in buona salute e fisicamente idonei a gareggiare e a portare a termine la competizione. Si raccomanda vivamente a tutti gli atleti di sottoporsi a una regolare visita medica generale e a una visita medica sportiva prima di partecipare a una competizione.

Art. 21. SICUREZZA
I partecipanti sono personalmente responsabili di garantire che il loro equipaggiamento sia in condizioni regolamentari all´inizio dell´evento. Il partecipante è responsabile della propria attrezzatura e deve verificare che le sue caratteristiche siano conformi al regolamento. Il partecipante è tenuto a conoscere e rispettare il presente regolamento di gara, nonché le regole della strada e le istruzioni dei responsabili di ogni evento.

Ogni partecipante escluso dalla gara, qualunque sia la causa (infortunio, guasto, superamento del tempo limite) deve rispettare le regole specifiche del segmento in cui si trova. Nel caso della sezione ciclistica, l´esclusione per superamento del tempo limite significa che il percorso è aperto al traffico e che il partecipante deve quindi rispettare le regole del traffico.

Gli iscritti alla gara partecipano volontariamente e sotto la propria responsabilità alla competizione. Per questo motivo, gli organizzatori, i partner, gli sponsor e gli altri partecipanti sono esonerati da qualsiasi responsabilità civile. Gli organizzatori sono esonerati da qualsiasi responsabilità per eventuali danni causati ai partecipanti alla gara.L´ente organizzatore avrà un´assicurazione di responsabilità civile per l´evento e coprirà tutti gli atleti che partecipano alla gara. L´ente organizzatore stipulerà un´assicurazione contro gli infortuni per tutti gli atleti partecipanti alla manifestazione che ne faranno richiesta.

È obbligatorio avere i numeri di telefono di emergenza registrati nell´agenda per poter chiamare in caso di emergenza (i numeri di telefono saranno comunicati sul Racebook). In caso di emergenza senza area di copertura, i corridori sono obbligati a chiamare il 112.L´organizzazione dispone di una squadra di sicurezza a terra, composta dalle squadre previste dalla legge (SVB / SVA a seconda dei casi), con l´obiettivo di coprire il primo soccorso, eventuali evacuazioni e/o trasferimenti in un centro medico.Ci saranno diversi punti di controllo lungo il percorso. I corridori devono essere registrati in tutti i punti di controllo stabiliti. Gli organizzatori si riservano il diritto di posizionare punti di controllo casuali lungo il percorso.

Art 22. PROTEZIONE DEI DATI E DIRITTI D´IMMAGINE
In conformità con la Legge Organica 15/1999 del 13 dicembre, tutti i dati dei partecipanti saranno inseriti in un archivio privato di proprietà degli organizzatori, al fine esclusivo di gestire l´evento. Poiché il diritto alla propria immagine è riconosciuto dall´articolo 18.1 della Costituzione e regolamentato dalla Legge 5/1982 del 5 maggio, sul diritto all´onore, all´intimità personale e familiare e alla propria immagine, si richiede il consenso scritto degli atleti per la pubblicazione di fotografie in cui i corridori siano chiaramente identificabili. L´accettazione del presente regolamento e la partecipazione all´evento danno il consenso all´organizzatore per la pubblicazione delle fotografie scattate durante l´evento. Il partecipante ha il diritto di opporsi a questo punto del regolamento scrivendo al seguente indirizzo e-mail: 140.6inn@tradeinn.comCon la stessa iscrizione, l´atleta accetta che la sua immagine possa apparire in fotografie o riprese effettuate durante l´evento. L´organizzazione può utilizzare le immagini della gara per i propri interessi (pagine web, riprese per trasmissioni pubbliche, fotografie per riviste o pubblicazioni, presentazioni digitali, tra gli altri) senza alcun tipo di compenso o obbligo nei confronti del partecipante.

Art 23.RECLAMI E APPELLI
Questa sezione è definita nelle FAQS